FILOALFA partner di Airfactories -
Clicca per altri prodotti.
Non sono stati trovati prodotti.

FILOALFA partner di Airfactories

FILOALFA® partner di Air Factories

Noi di FILOALFA® abbiamo a cuore la lotta al COVID-19 e cerchiamo di mettere a disposizione i nostri filamenti e il nostro know-how alle realtà impegnate in questo momento.
Per questo motivo, abbiamo deciso di supportare il progetto Air Factories, una piattaforma no-profit che mette in connessione le richieste nazionali delle aziende ospedaliere, con i maker, i designer, le startup e i FabLab che vogliono collaborare a fornire DPI ai medici.

La piattaforma Air Factories, infatti, raccoglie al suo interno contatti di stampatori 3D sparsi per tutta Italia e prevede la loro geo-localizzazione, permettendo quindi all’azienda ospedaliera in emergenza di effettuare una call richiedendo un aiuto nella realizzazione di uno specifico componente.

Air Factories è quindi la prima "fabbrica distribuita", nata a Messina durante l’emergenza, e ad oggi il gruppo vede già più di 600 persone provenienti da tutta Italia ed alcune da paesi europei.

Moltissime le call portate a termine

Nonostante sia nato da poche settimane, il progetto ha riscosso un enorme successo e ad oggi sono moltisime le call portate a termine. A questo link è possibile leggere l'elenco aggiornato e partecipare alle call aperte.

Come nasce il progetto Air Factories

Air Factories nasce in un momento d’emergenza sanitaria dovuta al COVID-19, dall'unione tra il Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Messina, Innesta (incubatore di imprese e startup), lo spinoff SmartME.io e la startup innovativa Neural.

Air Factories è una "fabbrica distribuita" che mette in connessione più entità pubblico-private con lo scopo di scambiare rapidamente idee e informazioni, tra cittadini, ricercatori, startup e aziende che lavorano nel campo della prototipazione rapida e delle tecnologie innovative, prima fra tutte la stampa 3D, al fine di fare rete e, soprattutto, "centro di controllo e coordinamento" per la realizzazione di componenti e prototipi utili a fronteggiare l’emergenza.

Il primo passo è stato geo-localizzare tutte le macchine operative presenti sul territorio nazionale e internazionale al fine di permettere a qualsiasi azienda ospedaliera in emergenza di richiedere uno specifico componente o sistema di emergenza.

CONDIVIDI QUESTA STORIA

RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTERS

Menu

QR code

Menu

Crea un account gratuito per salvare gli oggetti amati.

Sign in

Crea un account gratuito per utilizzare le liste dei desideri.

Sign in